Dentifricio: chi l’ha inventato?

L’inventore del dentifricio è considerato Scribonius Largus , un medico romano che, nel I sec. d.C., mise a punto un miscuglio dedicato all’igiene orale : aceto e sale (come disinfettanti), miele, e piccole schegge di vetro come componenti abrasivi (ossia ruvidi, per rimuovere dai denti lo… sporco più ostinato ). Naturalmente ci si puliva i denti anche prima di Scribonius Largus. Nell’ Egitto dei faraoni , per esempio, già nel IV sec. a.C. mescolavano sale, pepe, foglie di menta e fiori di iris . I Romani dell’epoca prima di Cristo, invece, si servivano di composti a base di urina umana, per le sue proprietà anti-infiammatorie .

Il dentifricio moderno compare solo all’inizio del ‘900, venduto in tubetti simili a quelli per i colori a tempera.

 

Lascia un commento

*

captcha *