BLOG CENTRO TAUROS

Notizie e informazioni del poliambulatorio

Come si forma l’“acquolina in bocca”?

La cosiddetta “acquolina in bocca” è un aumento della salivazione dovuto alla vista, all’odore o anche solo al pensiero di un alimento o di una bevanda che si desidera gustare. Questo avviene perché, quando si mangia o si beve, le terminazioni nervose della lingua (i calici gustativi, a forma di imbuto) vengono stimolate e inviano una leggera corrente elettrochimica ad altre terminazioni nervose, i centri del gusto situati nel cervello. Gusti “elettrici”. La corrente porta il messaggio “dolce”, “amaro”, “salato”, “acido”; percepito il sapore, le terminazioni nel cervello...
Leggi articolo

6 MODI ORIGINALI E CREATIVI PER GUSTARE IL COCOMERO!!

L’anguria è il frutto simbolo della bella stagione. Con questi  giorni caldi ecco il desiderio di arricchire la propria alimentazione con frutta fresca e dissetante. Esistono tanti modi per servire l’anguria. Ecco tante idee tutte dedicate a questo frutto ricco di benefici.    Frullato all’anguria Con l’anguria potrete preparare dei frullati davvero dissetanti. Vi suggeriamo una ricetta rinfrescante e idratante a base di anguria, rosmarino e succo di lime Gelato all’anguria Potrete preparare il gelato all’anguria con o senza gelatiera. Vi servirà...
Leggi articolo

Dentifricio: chi l’ha inventato?

L’inventore del dentifricio è considerato Scribonius Largus , un medico romano che, nel I sec. d.C., mise a punto un miscuglio dedicato all’igiene orale : aceto e sale (come disinfettanti), miele, e piccole schegge di vetro come componenti abrasivi (ossia ruvidi, per rimuovere dai denti lo… sporco più ostinato ). Naturalmente ci si puliva i denti anche prima di Scribonius Largus. Nell’ Egitto dei faraoni , per esempio, già nel IV sec. a.C. mescolavano sale, pepe, foglie di menta e fiori di iris . I Romani dell’epoca prima di Cristo, invece, si servivano di composti a...
Leggi articolo

L’ afta della bocca: Ne hai mai sofferto?

Le afte, conosciute anche come stomatiti, sono piccole piaghe che possono manifestarsi all’ interno della bocca, delle guance, delle labbra, della gola, o, talvolta, sulla lingua. Non sono da confondere con le vesciche da febbre che sono piaghe provocate dal virus dell’ herpes simplex e si trovano all’ esterno  della bocca intorno alle labbra, sulle guance o sul mento, o all’ interno delle narici. Mentre l’herpes simplex è contagiosa, le afte non sono trasmissibili. E’ curioso notare che i fumatori soffrono di afte con minore frequenza. E’ probabile che il fumo rende inadatta la...
Leggi articolo